"Quando gli uomini condividono il pane condividono la loro amicizia...."

venerdì 6 maggio 2011

Continuiamo a ......depurarci !





Per ottenere risultati interessanti e visibili i regimi depurativi devono essere protratti per almeno 2 settimane. Ho scelto questo quadro in apertura del post, perchè si capisca che la frutta e la verdura devono essere parte di noi: ci devono uscire dagl'occhi!!!
A tal proposito vorrei proporre la minestra di finocchi di Paola:una minestra buonissima, delicata e cremosa che ci sorprende sempre, in ogni stagione: sopratutto realizzata con i finocchi dell'orto di Paola e Umberto







Minestra di finocchi

300g finocchio
150g patate
un cucchiaio raso di farina
sale e pepe
croste di parmigiano (o parmigiano grattugiato)
olio oliva

Tagliare con la mandolina sia il finocchio che le patate. Rosolarle in un cucchiaio d'olio, ricoprirle appena di acqua bollente, salare, pepare e far cuocere a fuoco vivo per 30 minuti circa. Sciogliere un cucchiaio di farina in 2-3 cucchiai d'acqua e aggiungerlo alla minestra. Cuocere ancora qualche minuto fino al raggiungimento della giusta consistenza. Terminare con le croste tagliate a pezzetti e servire.

Io di solito non metto la farina.... ma è un gusto personale.
























Un'altra zuppa interessante potrebbe essere la zuppa vegetale di Cristina.Ricetta segretissima, adesso non più, con la quale Cristina si vantava di essersi alimentata tutte le sere dell'estate scorsa, mostrando alle amiche invidiose una forma eccezionale


Zuppa vegetale


  • due patate grandi (o tre più piccole);
  • una zucchina;
  • una carota;
  • una costa di sedano;
  • mezza cipolla;
  • quattro foglie di lattuga;
  • qualche foglia di basilico;
  • qualche foglia di prezzemolo;
  • 3 cm di alga kombu
  • 1 pizzico di ginger in polvere
  • mezzo litro di brodo vegetale.

Mettete l'alga a bagno per 5-10 minuti.Tagliate le patate a pezzi piccoli, aggiungete l'alga e mettete a cuocerle nel brodo per 10 minuti,  (calcolate il tempo dall'ebollizione).
Nel frattempo, tagliate le altre verdure a tocchetti, sminuzzate il prezzemolo e il basilico, riducete la lattuga a listarelle e mettete tutto nel mixer.Quando le patate saranno cotte, versatele con il brodo nel mixer e fate andare alla velocità massima per 2-3 minuti.Aggiungete il ginger e servite.
Se non usate l'alga ed il ginger potete  personalizzarla come preferite, con un cucchiaio di sugo, ad esempio, o un cucchiaino di pesto o con un po' di noce moscata.Se volete un piatto più sostanzioso,  mettete alcuni crostini di pane tostato nei piatti e servite sopra la zuppa.
L'elevato potere drenante di questa minestra  è spettacolare.




L'alga kombu è un' alga ricca in potassio, laminaria, alginati e iodio. L'acido alginico non è digeribile, ma è un ottimo depurativo per l'intestino. 
Se usata con regolarità aiuta a riattivare il metabolismo, favorisce la circolazione sanguigna,regola le pressione arteriosa ed aiuta il drenaggio e la disintossicazione. L’alga Kombu è ricca di acido glutammico, l’originale versione naturale di quella sostanza aromatizzante che è il glutammato monosodico, presente anche nei dadi di cucina. 
Ha anche un certo valore proteico, non presente in genere nelle verdure. 
L'alga Kombu contiene anche due zuccheri semplici:glucosio e mannitolo, importanti per i diabetici perchè non elevano il tasso di glucosio nel sangue. 



Un altro vegetale notevole in cucina è l'aglio: l'aglio è un vero toccasana, potente antisettico, ha notevole effetto ipotensivo, antidiabetico, ottimo contro il colesterolo e i trigliceridi, fortemente diuretico.Perchè non ci facciamo tentare da questa zuppa d'aglio!?



Minestra cremosa all'aglio






Due teste di aglio
Due cipolle
Trecento grammi di patate
Cinquanta cl di latte intero fresco
Cinquanta cl di acqua
Spezie: un pezzettino di macis (oppure una bella grattata di noce moscata) cinque granelli di pepe bianco, una puntina di cucchiaino da caffè di curry, peperoncino facoltativo
sale q.b.
Un filo d'olio di oliva


Pellate l'aglio e spremerlo con lo spremiaglio, tagliate a tocchetti le cipolle e le patate.
In una pentola versate un filo d'olio, aggiungete l'aglio e fatelo cuocere qualche minuti a fuoco molto dolce, aggiungete la cipolla, lasciatela imbiondire, ed infine le patate con le spezie, mescolando in modo che le patate non attacchino e che tutti i sapori si amalgamino per bene.



In fine aggiungete l'acqua e il latte e lasciate cuocere fino quando le patate siano morbide (controllate con la punta di un coltello).
Spegnete il fuoco e mixate, assaggiate e correggete di sale, se serve.

Potete servire in inizio pasto come minestra cremosa, ma è una bella idea servirla in  un bicchiere (che regga il caldo) con un filo di erba cipollina come detox. Un detox per lo meno originale.

















1 commento:

  1. 'na bontà!! Lo sai che non mi è mai piaciuta la zuppa o brodo... Se ci penso...BLEAH!!! Bravissima !

    RispondiElimina

Elenco blog personale