"Quando gli uomini condividono il pane condividono la loro amicizia...."

mercoledì 29 giugno 2011

Buon....giorno!!!


Una bella brioche, anche piccola, buona calda, per colazione mi ricorda Parigi! Sono abituata a mangiare, sempre, ma soprattutto a colazione; posso saltare il pranzo o la cena, ma la colazione no, nel modo più assoluto: posso diventare davvero cattiva!Anche i miei figli adorano le brioche, così qualche volta li accontento.Questa ricetta è abbastanza "leggera" e consente di congelare il prodotto finito, non appena è raffreddato.

1kg farina  70% Manitoba – 30% farina 0 
200gr latte intero
6 uova medie
300gr burro
220gr zucchero
20gr lievito fresco
18gr sale
scorza di limone
miele

Scaldiamo il latte con la scorza del limone.Lasciamo raffreddare e quando è tiepido, stemperiamoci dentro il lievito, un cucchiaino di miele ed amalgamiamo 190gr di farina. Copriamo e lasciamo gonfiare (ca. 45’).Uniamo due uova, una buona manciata di farina ed avviamo l'impastatrice con la foglia, a velocità 1.Inseriamo le uova rimanenti una alla volta, seguite da uno spolvero di zucchero e di farina, badando che la massa rimanga sostenuta. Con l’ultimo uovo aggiungiamo il sale e, alla fine, 2 cucchiai di miele.
Aumentiamo la velocità a 1,5 e lavoriamo per un po'.Aggiungiamo il burro ammorbidito un po’ alla volta e ribaltiamo l’impasto di tanto in tanto, per facilitarne l’assorbimento.Continuiamo a lavorare.Montiamo il gancio ed impastiamo fino a che la massa si presenterà molto liscia, semilucida e omogenea.Mettiamo la pasta in un contenitore con il coperchio e, dopo 40’, mettiamo il tutto in frigo per 12 ore.Tiriamo fuori dal frigo e lasciamo che l’impasto ritorni a temperatura ambiente ( 2 ore).Adesso sulla spianatoia iniziamo a dare i giri: se ne danno 3 e poi si fa riposare la pasta un quarto d'ora, il tutto per 3 volte.Facciamo riposare 30 minuti, dividiamo l’impasto in 6 porzioni , dividiamo questi ultimi nel numero di pezzi che desideriamo e formiamo  i triangoli per i cornetti oppure le trecce, insomma si può dare la forma che più ci piace.Spennelliamo con albume e lasciamo lievitare a 30°, fino al raddoppio.Scaldiamo il forno a 180°, spennelliamo ancora con albume, cospargiamo con zucchero in granella o mandorle a scaglie o zucchero semolato seguito da zucchero a velo ed inforniamo per 20’.




In alternativa al pan brioche che può essere fatto anche con l'aggiunta di uvetta, si può optare per qualcosa di più veloce realizzazione. Queste brioche sono molto più "leggere" in quanto sono realizzate con yogurt al posto del burro. Comunque se non ci interessa il lato dietetico della ricetta, sono buonissime farcite con la nutella fatta con la cioccolata fondente, o con una ottima marmellata di  arance o fragole

Brioche leggere

300g. Farina Manitoba
300 g. Farina 0
100g. latte
150 g yogurt
2 uova e 1 tuorlo
100 zucchero
12 g lievito birra
sale q.b.
scorza di limone



in una ciotola far lievitare al caldo per 90 minuti: 1 cucchiaio di zucchero, il lievito sciolto nel latte tiepido aromatizzato precedentemente con le scorze e 90 g di farina manitoba.
Trascorso questo tempo mettere il tutto nell'impastatrice ed unire poco alla volta tutti gli altri ingredienti, unendo il sale per ultimo. Lavorare a lungo. Adesso far riposare la pasta nella ciotola per 15 minuti. Quindi procedere dando alla pasta la forma desiderata; si possono fare dei piccoli panini, dei cornetti o una treccia o una ciambella. Lucidare con l'albume e far lievitare ad una temperatura non inferiore a 28° finchè non raddoppia di volume.Rispennellare nuovamente con l'albume ed infornare a 170° per 12-15 minuti.

Nessun commento:

Posta un commento

Elenco blog personale