"Quando gli uomini condividono il pane condividono la loro amicizia...."

domenica 10 luglio 2011

cena in giardino da...... Elena

La giornata ieri era iniziata non male, malissimo.Alle ore 7.00 sono arrivati i muratori per demolire metà del pavimento del mio salotto: mobili, divani, sedie etc ammassati in tutte le stanze, teli di nylon attaccati ovunque nel fallito tentativo di preservare le cose dalla polvere rossa del cotto smantellato. Senza considerare la temperatura che iniziava a superare i 30°.Come per incanto a fine mattinata, guidata senz'altro dalla "provvidenza" Elena mi ha mandato un messaggio: Che ne dite di prosciutto e melone da noi stasera?
  Siamo stati benissimo  da Elena e Marco!!!
Cena fredda in giardino:temperatura perfetta, ventilato quanto basta, atmosfera rilassata e tante, tante cose belle e buone, come sempre curatissime nei dettagli da Elena. Da dove inizio? Dal sublime Cous cous di verdure crude:
pomodori, peperoni, menta, timo, scorze di limone, sale e olio, alcune olive nere per guarnire.Tagliare pomodori e peperoni a pezzetti piccoli in un recipiente con coperchio ermetico, lasciando anche il loro succo. Triturare la menta e le scorze di limone, aggiungere anche un po' di succo, il timo, le olive,salare e condire con olio, versare il cous cous amalgamare il tutto bene, chiudere e mettere in frigo per una notte, o per almeno 8-10 ore.  
era davvero fantastico!! E così mi sono pure rifatta..
....C'erano degli ottimi spiedini di cocomero, feta condita e olive nere, molto scenografici e molto buoni.

e ancora, prosciutto, salame, melone, un buonissimo humus e una strepitosa torta salata: salsiccia, cipolla formaggio e noci!!! La mia ricetta è questa:

400g di farina “00”
Gr 10 di sale fino
2 noci di burro
una bustina di lievito per torte salate
latte q.b.

Io metto nel mixer la farina, il sale, il burro a fiocchetti e la bustina di lievito. Lavoro fino a quando non ottengo delle grosse briciole. Aggiungo il latte, tanto quanto ne basta per ottenere un impasto compatto ma morbido ed elastico. Avvolgo l'impasto  con pellicola trasparente e  lo ripongo in frigo per mezz'ora.

per il ripieno servono

una grossa cipolla bianca
due cucchiai di olio extravergine di oliva
300 gr di salsiccia
5 uova
100 gr di panna fresca
60 gr di grana grattugiato
Sale fino
noce moscata
pepe nero
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
noci


 Affettare sottile la cipolla bianca e passarla un attimo nell’acqua fredda. In una padella scaldare l’olio extravergine ed aggiungere la cipolla lavata, condire con sale ed una generosa grattata di pepe nero coprire con un coperchio e tenere a fuoco medio/basso affinché la cipolla si stufi con la sua acqua di cottura. Trascorsi pochi minuti ,scoprire e alzare la fiamma, lasciare asciugare tutto il liquido finché il grasso incomincia a friggere bagnare con il vino bianco e lasciare cuocere fino ad evaporare l’alcool contenuto nel vino. Quando il vino sarà ridotto ad una cremina di fondo, spegnere la fiamma e tenere a parte fuori dal fuoco. In una terrina sbattere le uova, con la panna, il grana, un pizzico di sale fino ed una grattata di noce moscata. Riprendere l’impasto, stenderlo con un mattarello, foderare la tortiera dopo averla ben imburrata. Stendere la cipolla con tutto il suo sughetto sul fondo della tortiera foderata, aggiungere la salsiccia pelata e sbriciolata, versare su tutti l’impasto di uova ecc..
 Cuocere in forno a 180° per 25 minuti circa o finché vedete i bordi rosati e la farcia che tende a rigonfiarsi. Sformare da tiepida e disporla in un piatto, aggiungere le noci. Servire sia tiepida che fredda.
Per dessert: gelato e crostata di marmellata di susine!!!
Che dire? Ottima la cena, ottima l'accoglienza, ottima la compagnia!!!Grazie ancora

Nessun commento:

Posta un commento

Elenco blog personale