"Quando gli uomini condividono il pane condividono la loro amicizia...."

lunedì 13 agosto 2012

Parigi val bene una messa!

Perchè mai citare Enrico IV di Borbone? Ma è ovvio, perchè siamo a Paris!Splendida città, piena di "boulangerie".Ogni sera al rientro in casa ne proviamo una nuova. Stasera siamo stati davvero fortunati, ci siamo fermati alla boulangerie Hurè


nei pressi di Notre Dame. Quello che mi ha colpito è un pane scuro, di segale con scorze di arancia candite, noci e uvetta, molto soffice, quindi con molto lievito di birra, e assai gradevole, sembra quasi un panettone scuro: buonissimo!
Tento di rifarlo:

450 g di farina di segale
40 g di lievito di birra
80 g di zucchero
100 g di yogurt greco
1 uovo
50 g di burro o strutto
uvetta, noci e scorze di arancia a piacere
poca acqua per sciogliere il lievito

Mettiamo nell'impastatrice tutti gli ingredienti, eccetto l'uvetta, le noci e le scorze. Lavoriamo bene per una decina di minuti e mettiamo al caldo a lievitare fino a quando l'impasto non raddoppi il suo volume. Sgonfiamo con un pugno la pasta ed aggiungiamo l'uvetta ammollata, le noci e le scorze, diamo la forma del filoncino e riponiamo a lievitare per almeno 2 ore. Inforniamo a 250°  per 30 minuti circa. L'odore che si disperderà per tutta la casa sarà inebriante.Semplicemente sublime!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Elenco blog personale